Chi siamo

La società MÉH (riciclaggio di sottoprodotti e di rifiuti) è stata fondata nel 1950 con lo scopo di ricavare valore dallo scarto. Dopo il cambiamento del regime solo due delle tante consorelle sono sopravvissute, la MÉH del Transdanubio settentrionale e quella dell'Ungheria settentrionale; queste due società sono coordinate dalla MÉH S.p.A. di proprietà dello stato al 100%. Come figura del mercato del riciclaggio più patinata siamo presenti in ogni tipo di materiale, trattisi di rifiuto recuperbile, irrecuperbile o pericoloso, di raccolta di privati o di servizi erogati per società industriali. Annualmente raccogliamo e gestiamo 200.000 tonnellate di rifuti conformemente alle prescrizioni della protezione dell'ambiente. Come uno dei partecipanti più grandi dell'industria ambientale ungherese siamo membri di numerose organizzazioni professionali, anche così agevolando la protezione dell'ambiente nazionale.

Stabilimenti

Servizi

  • Legno e carta

    Legno e carta
    Continua
    Chiudere
  • Plastica

    Plastica
    Continua
    Chiudere
  • Acciaio

    Acciaio
    Continua
    Chiudere
  • Elettronica e metalli non ferrosi

    Elettronica e metalli non ferrosi
    Continua
    Chiudere
  • Rifiuti pericolosi e inerti

    Rifiuti pericolosi e inerti
    Continua
    Chiudere
  • Consultazione complessa

    Consultazione complessa
    Continua
    Chiudere
LEGNO

L'imballagio cartaceo molte volte comporta anche i rifuti d'imballaggi di legno, specialmente sotto forma di palette e casse. La nostra società si occupa anche della raccolta di questi materiali, nel caso di rifiuti di legno di tipo diverso (p. es. mobili) la raccolta e il trasporto è possibile solo dietro rimborso. Il rifiuto di legno da noi raccolto dopo la macinatura si utilizza per la produzione di pannelli truciolari e di pannelli per mobili.

CARTA

Accanto all'acciaio la materia secondria più importante per la MÉH è la carta di cui raccolta in quantità industriali è stata introdotta nel nostro paese dalla MÉH (chi non si ricorda delle raccolte scolastiche?) Come uno dei raccoglitori di carta più importanti trattiamo e vendiamo per fabbriche di carta annualmente più di 50.000 tonnellate di carta. La maggior parte della nostra raccolta è di rifiuto di carta da imballaggio che dopo il selezionamento trattiamo con imballatrici potenti nei nostri stabilimenti.

Le categorie di carta più comuni, comprate anche da noi sul mercato nazionale:
  • Cartone marrone
  • Cartone grigio
  • Giornali e volantini
  • Vari rifiuti di carta provenienti da scarti tipografici
  • Misto - carta raccolta da privati
  • Carta da pacchi

Grazie alla raccolta selettiva sempre più famiglie passano il loro rifiuto di carta per riciclaggio. Accanto ai contenitori di raccolta selettiva i nostri clienti privati possono portare i rifiuti cartacei anche nei nostri stabilimenti, similmente al rifiuto di acciaio paghiamo anche per questi materiali. E' importante che il materiale portato non contenga nessuna impurità metallica, plastica e organica, perché questo complica o rende impossibile il riciclaggio.

Trattisi di trasporto di materiale da imballagio da società produttrici, di carta raccolta da privati, di volantini o di raccolta scolastica, la MÉH è il Vostro partner ideale. Esistono inoltre numerose altre categorie, in quanto disponiate di rifiuto cartaceo non elencato sopra, Vi preghiamo di contattare il nostro venditore.
Offerta
Nelle tecnologie di produzione moderne sempre più materiali vengono sostituiti da vari tipi di plastica, sia nel campo dei pezzi di ricambio che dei materiali da imballaggio. La nostra ditta compra diversi tipi di plastica da società produttrici e fornitrici o anche dai nostri clienti privati.

I più tipici:
  • Foglia (può essere fatta di vari materiali, ma il più comune è il polietilene, può essere tinta e "bianca")
  • Materiale da imballaggio di base polistirolo (vaschette PS, EPS ecc.)
  • Imballaggi di plastica, p. es. palette, contenitori IBC, sacchi big bag (tipicamente di polipropilene o LDPE)
  • Imballaggi di prodotti (eccetto imballaggi combinati di cui riciclaggio economico non è sempre possibile)
  • Pezzi di ricambio, plastiche tecnologiche (in molti casi insieme con il contenuto metallico; allo stesso tempo nel caso delle plastiche dell'industria automobilistica gli additivi anticombustione complicano il ricilaggio)
  • Plastiche di base PVC (cavi, tubi)

Nel caso delle plastiche l'incontaminatezza è di un'importanza primaria, siccome certe conatminazioni rendono impossibile il riciclaggio. Allo stesso tempo la raccolta delle "plastiche tecnologiche" non è un problema per noi, il nostro gruppo societario dispone dell'apposita capacità di lavorfazione per il trattamento di questa frazione.

Inoltre la plastica per il suo peso di volume basso è specialmente sensibile ai costi logistici, perciò le tariffe dei vari stabilimenti possono differire notevolmente per certi tipi di plastica (l'esempio migliore è l'EPS) Offerta
Il riciclaggio del rifiuto di acciaio ha un passato di più di 150 anni, così l'acciaio è uno dei primi materiali secondari nel riciclaggio La maggior parte delle acciaierie utilizza rifiuto di acciaio in misura minore (35%) o maggiore (100%) come materia prima accanto al minerale di ferro alternativo. Il riutilizzo del rifiuto di acciaio è ecocompatibile, per via del riutilizzo c'è bisogno di ben meno carbone nella produzione di acciaio, questo significa un'emissione di CO2 e un inquinamento atmosferico più bassi, e meno consumo di energia.

Una delle attività principali della nostra società è la raccolta del rifiuto di ferro e di acciaio, più precisamente:
  • Ritagli di lamiera e rifiuto di acciaio di produzione intermedia
  • Ritagli di lamiera e rifiuto di ferro di amortizzazione (spessore sotto i 3mm e tra i 3-6 mm)
  • Frazione pesante ( spessore sopra i 6 e i 8 mm)
  • Ghise (bianche, grigie, metalmeccaniche)
  • Tornitura (a filamento e di ghisa)
  • Rifiuti di acciaio molto o poco legati (dal cascame di lastra imbutito all'acciaio per utensile)
  • Rifiuto di acciaio inossidabile (materiale antiacido che contiene nichel e cromo, tipicamente non magnetizzabile)
  • Per l'esame delle varie leghe disponiamo di uno spettrometro a diffrazione a raggi

X con cui l'identificazione delle leghe speciali è immediatamente possibile. Il nostro gruppo societario è in contatto con tutte le acciaierie della regione, come fornitori Tier 1 riceviamo prezzi vantaggiosi, per questo possiamo anche noi assicurare tariffe vantaggiose estabilità per i nostri clienti. Nel caso di maggiori quantità continuamente insorte Vi preghiamo di contattare il nostro stabilimento più vicino o i nostri venditori. Offerta
ELETTRONICA

Sempre più effetti d'uso nostrani contengono unità elettroniche,trattisi dei prodotti "smart" o dello sviluppo dell'industria automobilistica,i componenti elettronici sono presenti sempre di più. La nostra impresa riceve rifiuto elettronico da società produttrici e da privati. I rifiuti elettronici tipici:

  • Piccoli elettrodomestici (dall'ascugiacapelli fino ai ferri)
  • Grandi elettrodomestici (lavatrici, frigoriferi)
  • Strumenti informatici (telefoni, laptop, pezzi di computer)
  • Piastre CS (di classe I. II. e III.)
  • Impianti di comando-controllo
  • Pezzi dell'industria automobilistica
  • Misuratori
  • Elettronica d'intrattenimento
  • Impianti elettrici

Non possiamo ricevere dai nostri clienti privati certi tipi di rifiuto elettronico (una parte dei pezzi dell'industria autmobilistica), certi rifiuti elettronici con un codice FAJ speciale (es. quadri di comando) sono soggetti a denuncia al fisco (NAV).

Televisioni, monitor, lampade fluorescenti vengono ricevuti dietro pagamento, tipicamente categorizzati come rifiuti elettronici pericolosi. La nostra società dispone di una quota di partecipazione nelle aziende di riciclaggio elettronico dell mercato ungherese (E-Elektra ed E-hull), così possiamo garantire eccellenti condizioni per i nostri clienti aziendali.

METALLO NON FERROSO

Tra i nostri effetti d'uso quotidiani si trovano molti strumenti con contenuto di metallo non ferroso (fili, cavi, rubinetterie, radiatori, accumulatori ecc.), mentre anche presso le aziende produttrici si generano rifiuti di metallo non ferroso. Presso i nostri stabilimenti è possibile depositare la maggior parte dei metalli non ferrosi, sia per i clienti privati sia per quelli aziendali. Siccome si tratta di metalli di valore maggiore (rispetto al rifiuto di acciaio), prestiamo molta attenzione alla misurazione precisa.

Presso i nostri stabilimenti è possibile depositare i seguenti metalli:
  • Alluminio
  • Rame (con o senza rivestimento)
  • Bronzo (lega composta da rame e stagno)
  • Ottone (ternari o binari)
  • Zinco
  • Piombo

Nel caso dell'alluminio utilizziamo vari prezzi (dipendendo da purezza e riciclabilità) per i vari tipi di rifiuti di alluminio, p.es. lamiera legata/non legata, ghisa, profilo, tornitura. Nel caso dell'alluminio il materiale contaminante tipico è il ferro (p.es. viti di acciaio) che complica il riciclaggio, questo riduce notevolmente il valore del rifiuto depositato. Similmente all'alluminio anche nel caso delle leghe di rame stabiliamo le tariffe a seconda del contenuto di rame e della riciclabilità. Certi rivestimenti (p. es. vernici) diminuiscono, altri (p. es. stagno) aumentano il prezzo del rifiuto di rame.

Certi rifiuti di cavi possono essere depositati solo in possesso della documentazione apposita (da materiali con codici sensibili FAJ di cui deposito è soggetto a denuncia al fisco (NAV)) . Per ulteriori informazioni potete rivolgerVi ai nostri stabilimenti. Similmente ai motori elettrici paghiamo in base del contenuto di rame.Il rifiuto di stagno più frequente è la batteria. Batterie alcaline possono essere depositate solo in quantità e a prezzo limitati, la maggior parte della nostra raccolta è costituita di batterie acide. Una parte dei rifiuti contenenti piombo è di per sé rifiuto pericolosa, la batteria acida/alcalina lo è in ogni caso, il suo deposito è possibile solo presso stabilimenti in possesso del permesso relativo (ciascuno dei nostri stabilimenti in gestione propria dispone di tale permesso).

La nostra società è in contatto con più aziende di riutilizzo di metallo non ferroso (sia ungheresi che straniere). Conformandoci alla tariffe delle aziende di riutilizzo i nostri prezzi si adattano al corso del giorno della borsa e ai tassi di cambio attuali, perciò prima di depositare maggiori quantità Vi preghiamo di consultare direttamente il nostro venditore. Offerta
La classificazione dei vari rifiuti è responsabilità e compito dei produttori dei rifiuti. I rifiuti contenenti metalli pesanti, acidi, ranni, gas effetto serra e altri materiali pericolosi devono essere classificati con codice pericoloso e gestiti come tali. Ogni nostro stabilimento dispone di contenitori per rifiuto pericoloso conformi alle regolazioni, di permessi di commercio e/o di raccolta per la maggior parte dei rifiuti pericolosi presenti nell'industria ungherese, e nel caso di alcuni tipi di rifiuto di permesso di gestione.

RIFIUTO PERICOLOSO

Disponiamo di contenitori ADR per la raccolta e il trasporto dei rifiuti pericolosi, e di veicoli conformi ai requisiti del trasporto ADR. Per quanto riguarda i rifiuti pericolosi non svolgiamo attività "di commercio all'ingrosso", riceviamo rifiuti pericolosi esclusivamente da produttori (eccetto trasformatori, batterie). Prima della raccolta c'è bisogno dell'esame del rifiuto pericoloso di cui costi nel caso di quantità maggiori e generate per periodi più prolungati assumiamo invece delle aziende produttrici. Il nostro gruppo societario annualmente gestisce dieci e dieci mila tonnellate di rifiuti pericolosi, siamo in contatto diretto con tutti gli inceneritori e depositi di rifiuti pericolosi ungheresi , così in base di aspetti logistici e gestionali possiamo aiutare i nostri partner nella gestione ottimale e redditizia dei rifiuti pericolosi.

RIFIUTO INERTE

La caratteristica comune dei rifiuti inerti è che non subiscono alcuna trasformazione fisica o chimica se entrano in contatto con l'ambiente, per questo dal punto di vista della protezione ambientale si classificano qui i materiali facilmente trattabili, innocui per la salute umana. Presso i nostri clienti i rifiuti inerti nella maggior parte dei casi si producono durante scomposizioni, investimenti, lavori di sterro; le frazioni più frequenti sono:

  • Frantume di calcestruzzo
  • Mattone/frantume di mattoni
  • Terra
  • Sabbia

E' importante che i materiali elencati non possono contenere nessuna impurità (p. es. olio), perché in questo caso siamo obbligati a depositarli/trasportarli come rifiuto pericoloso. Principalmente ci occupiamo di materiali inerti di quantità maggiori e/o generate per periodi più prolungati. Nella regione nordorientale e in quella del Transdanubio settentrionale disponiamo di numerosi punti di deposito. Potete chiedere ulteriori informazioni ai nostri venditori sotto il punto di menù Prezzi sia sul deposito sia sul trasporto. Offerta

Gestione dei rifiuti

  • Coordinazione della raccolta sellettiva dei rifiuti generati, elaborazione delle procedure di raccolta e di gestione (p. es. Regolazione di manutenzione e di gestione del deposito di rifiuti)
  • Rilascio, raccolta della polizza di carico, registrazione e sistemazione dei dati, fornimento di informazioni per l'appaltante.
  • Fornimento dei manuali e delle tabelle dei campioni necessari per il registro dei rifiuti pericolosi e dei rifiuti inerti, controllo del registro aggiornato.
  • Partecipazione nell'allestimento annuale del bilancio di produzione dei materiali per tecnologie produttive. ¥ Comunicazione annuale dei rifiuti prodotti.
  • Partecipazione nelle ispezioni delle autorità.
  • Partezipazione alla formazione del regolamento interno

Protezione dell'atmosfera

  • Bollettino annuale dell'inquinamento atmosferico
  • Calcolazione della tassa del carico atmosferico in base dei dati di emissione
  • Rinnovo dei permessi ecologici, delle licenze relative alla protezione dell'atmosfera, richiesta di nuovi permessi dall'autorità competente
  • Richiesta delle offerte relative alle misurazioni di protezione atmosferica, partecipazione nella valutazione delle offerte ricevute, nella selezione dell'imprenditore, nella misurazione dell'emissione.

Protezione dell'acqua

  • Partecipazione nella richiesta e valutazione dei permessi di diritto sull'acqua relativi alle opere d'arte acquatiche.
  • Controllo della pulizia e della manutenzione delle opere d'arte acquatiche.
  • Compilazione della richiesta del Permesso FAVI

ADR Consulenza di sicurezza prodotto pericoloso

  • Controllo del rispetto delle prescrizioni che regolano il trasporto dei prodotti pericolosi, consulenza.
  • Consulenza per l'impresa riguardo il trasporto dei prodotti pericolosi. (Documentazione trasporto, marchi)
  • Rapporto annuale per il direttorio dell'impresa.
  • Controllo del rispetto delle regole relative all'identificazione dei prodotti pericolosi da trasportare.
  • Controllo dei metodi per controllare le attrezzature di caricamento, scaricamento e di trasporto dei prodotti pericolosi.
  • Addestramento opportuno degli impiegati dell'impresa, compreso l'inseguimento dei cambiamenti delle prescrizioni, preservazione e registro dei rapporti e documenti relativi all'addestramento.
  • In caso di un incidente compromettente la sicurezza del caricamento, dello scaricamento o del trasporto o in caso di un evento sopravvenuto all'improvviso l'applicazione dei metodi appositi di rimedio.
  • Rivelazione delle ragioni delle gravi irregolarità, degli eventi sopravvenuti o dei gravi incidenti successi durante il trasporto, caricamento o scaricamento, l'allestimento del rapporto se necessario.
  • Controllo dell'applicazione dei metodi adatti a proibire la ricorrenza di incidenti, eventi sopravvenuti o gravi irregolarità;
  • Osservanza delle prescrizioni giuridiche e dei requisiti speciali collegati al trasporto di rifiuti pericolosi nella selezione di subappaltatori e di terzi; consulenza, controllo dell'addestramento e delle istruzioni tecnologiche ricevute dagli impiegati coinvolti nel processo di trasporto, caricamento e scaricamento.
  • controllo della presa delle misure adatte al riconoscimento dei pericoli sussistenti al trasporto, caricamento e scaricamento di prodotti pericolosi
  • Introduzione di metodi di controllo che garantiscono la presenza della documentazione obbligatoria e delle attrezzature di sicurezza a bordo dei veicoli conformemente alle norme;
  • Introduzione di metodi di controllo che garantiscono l'osservanza delle regole relative al caricamento e allo scaricamento;
  • la presenza del piano di sicurezza pubblica definita nel capoverso 1.10.3.2.

Gestione della qualità

  • Due diligence del sistema (revisione della regolazione e dei processi)
  • Identificazione dei punti di norma
  • Definizione dei requisiti, proposta per la loro elaborazione, compilazione della necessaria documentazione basilare
  • Proposta per la compilazione di un manuale; formazione del sistema
  • Revisione annuale
  • Elaborazione di materiali didattici
  • Tracciare la documentazione,controllare il sistema strutturalmente
  • Audit interni trimestrali, allestimento del piano di azione per eliminare gli errori
  • Cooperazione nella compilazione degli obiettivi e dei programmi, proposizione di misure per la realizzazione

Esame di materiale inerte

  • Esame di scarti
  • Esame delle fasi del processo produttivo
  • Determinazione della dispersione in base della densità
  • Allestimento di un modello discreto
  • Determinazione dei punti di collegamento di strumenti e di pezzi di ricambio.
  • Esame di materie prime
  • Determinazione quantitativa e qualitativa di componenti liquidi Modello 3D a tempo reale di degradazioni e di danni

I NOSTRI PARTNER